Questo è un blog a impatto zero!

Questo è un blog a impatto 0!

o emissioni di co2 grazie a doveconviene
by Doveconviene.it

domenica 21 ottobre 2012

Come ho risolto il mio problema di.... [#1]

COME HO RISOLTO IL MIO PROBLEMA DI... UNGHIE SFALDATE!
by Arashi Chryssa

Ecco una simpatica nuova rubrica per il nostro blog: la "Come ho risolto il mio problema di...".
Qua troverete le nostre storie, i nostri problemi estetici incontrati nel corso della nostra avventura cosmetica, e come siamo riusciti a risolverli. 

Ed ecco il mio GROSSO problema: le unghie sfaldate.
Vediamo la mia storia, e come son giunta a una soluzione!


 

Il problema:
Le mie unghie hanno iniziato a sfaldarsi a marzo di questo anno, a seguito della mia festa di compleanno. Avevo le unghie lunghissime ai tempi: la sera che festeggiai con gli amici decidemmo di andare al bowling e, mentre giocavo, mi si spezzarono di netto due unghie. Essendo le unghie di lunghezze diverse alquanto terrificanti, decisi di tagliarle tutte corte e di farle ricrescere. Ma non è andata proprio come speravo: infatti le due unghie dei pollici, i due indici e i due medi hanno iniziato a sfaldarsi in maniera eccessivamente visibile. Le uniche unghie che si salvavano erano l'anulare e il mignolo, che invece crescevano sempre forti e sane.
 Come ho cercato di risolverlo:
Inizialmente mi era stato consigliato di provare uno smalto curativo di essence, di cui non ricordo bene il nome, comunque sia quello nella boccetta argentata con la croce rossa sopra. Non cambiava assolutamente niente, e dopo due mesi di trattamento le unghie si sfaldavano anche più di prima. Successivamente da Sephora comprai uno smalto assai più costoso del precente (da 1.29 € a 8.99 €) ed era il "Nail Hardner", in un boccettone a cilindro trasparente con tappo nero. Ma dopo un altro mese abbondante di trattamento, le unghie erano sempre più sfaldate. 
Per l'estate, ho smesso di utilizzare smalti, nella speranza che fossero quelli il problema che affliggeva le mie unghie: ma anche tenendo le unghie "nude" a lungo, il problema persisteva. 
So di avere carenze di calcio: per questo motivo, non ho mai avuto le unghie particolarmente forti. Ma il problema cominciava ad essere veramente troppo invadente!
Come ho risolto:
La soluzione era più semplice di quanto credessi: in pratica ho combinato l'azione di 4 "prodotti" a una manicure settimanale. Vediamo insieme come ho fatto:
1. Innanzitutto ho acquistato un nuovo smalto per unghie sfaldate: ve ne avevo parlato tempo fa in un post (QUI.). Inizialmente, con solo questo trattamento, non ho ottenuto grandi risultati, ma unendolo al resto del mio trattamento, si è rivelato efficace. Lo uso sempre come "pre"base al mio smalto, e continuo ad applicarlo tutt'ora.
2. Ho acqusitato un solvente per smalto senza acetone. Quello da me comprato è di Lyliox, l'ho pagato solo 1.45 € in offerta a metà prezzo ed è ottimo! Pulisce alla perfezione e non è aggressivo, non puzza e lascia le unghie molto lucide. Un affarone!
3. La lima a 4 fasi di essence. Vi ho già fatto la review di questo prodotto (QUI.) e ammetto che forse è il fulcro generale della soluzione al mio problema: dopo aver pulito le mie unghie con il solvente senza acetone e averle sciacquate, le ho limate cortissime grazie alla lima 1 e poi ho dato loro una forma squadrata con la lima 2, che è più resistente. Infine, ho reso le sfaldature omogenee alla mia unghia con la lima 3, in modo da togliere ogni dislivello dall'unghia. Con la lima 4 lucido il tutto.
4. Prima di applicare lo smalto di BV, compio ancora un ultimo gesto: nutro le unghie e le cuticole con del burro di karité, che massaggio finchè non si assorbe.

Ed ecco come ho risolto il mio problema: adesso le mie unghie sono molto più belle e forti, e stanno guarendo alla perfezione. 
Se avete anche voi problemi di sfaldamento, provate questo metodo... e poi fatemi sapere!!!!

Baci,
- Tania -   
 

1 commento:

  1. ma che bella questa rubrica!!! ottimi consigli :D

    RispondiElimina